Aquagranda / Benvenuti

Ciao!
Il progetto AquaGranda
commemora gli eventi di
acqua alta eccezionale
avvenuti a Venezia,
in particolare
l'evento del 12
e 13 novembre 2019.
È una memoria
collettiva digitale.
Sarà un archivio
per la città.
Si trasformerà
in una mostra diffusa.
E puoi contribuire
anche tu.
logo aquagranda

Il 12 novembre 2019 Venezia ha subìto un episodio di acqua alta eccezionale, evento rinominato dalla popolazione “Acqua Granda”. L'acqua alta è un picco di marea del mare Adriatico che invia enormi quantità d'acqua nella laguna con un aumento del livello dell'acqua all'interno della città di 110-160 cm sopra il livello del mare. La presenza di questo evento è comune nella stagione autunnale e primaverile, e inevitabilmente sommerge tra il 14 e il 70% della città, ma l'Acqua Granda, con un picco di marea che ha superato i 180 cm e sommerso l'80% della città, è stata ancora più devastante.

L’ultima storica marea eccezionale risale al 4 novembre 1966. Questi eventi stanno ovviamente avendo un impatto enorme sulla città e sulla sua popolazione, causano la distruzione di infrastrutture di trasporto, negozi, abitazioni private, monumenti, attrezzature, biblioteche e laboratori. Mettono in crisi l'economia, in particolare i settori basati sul turismo, e altre importanti attività della città, come l'università o l'ospedale. Hanno di conseguenza un grande impatto sull'umore dei cittadini, sulla vivibilità della città già gravemente danneggiata dal turismo di massa e sulla sostenibilità ecologica della laguna.

L’archivio e la futura mostra di Science Gallery e Odycceus commemorano l'Acqua Granda del novembre 2019 vista attraverso i social media. Cittadini, visitatori e utenti internazionali hanno pubblicato una grande quantità di messaggi, clip audio e video sui social media, riportando esperienze personali dell'evento e le sue conseguenze discutendo sulle cause, su cosa si potrebbe fare per riparare i danni nel breve periodo e su come un'altra catastrofe possa essere evitata nel lungo periodo. Rappresentano una MEMORIA COLLETIVA DIGITALE per la città di Venezia.

Questo enorme pool di messaggi offre uno spaccato unico e dettagliato della reazione della comunità locale e internazionale. I messaggi parlano degli effetti del cambiamento climatico, della cattiva gestione ecologica della laguna, dei venti di bora e scirocco, dei risvolti politici che hanno ritardato la conclusione dei lavori alla barriera alluvionale del MOSE, del crollo del turismo, così come delle esperienze personali e della disperazione dei cittadini che difendono la propria casa, lamentano i danni alle loro case, e della tristezza a livello internazionale per la perdita del patrimonio culturale europeo unico che si trova a Venezia.

Foto e Immagini

FOTO E VIDEO: PER ESEMPIO DI DISAGI, ALLAGAMENTI AI PIANI TERRA, MEZZI DI TRASPORTO IN AVARIA, ETC.

MATERIALI AUDIO

AUDIO: COME BREVI REGISTRAZIONI INVIATE AD AMICI E COLLEGHI DURANTE IL PICCO

Messaggi

MESSAGGI:I MESSAGGI CHE AVETE INVIATO NEI SOCIAL MEDIA E NELLE CHAT DURANTE QUELLE ORE E NEI GIORNI SUCESSIVI.

COME INVIARCI I VOSTRI MATERIALI, AD ESEMPIO CON WHATSAPP

PASSO A. LEGGI ATTENTAMENTE E ACCETTA LA NOSTRA LIBERATORIA SULLA PRIVACY DISPONIBILE A QUESTO LINK:

PASSO B. AGGIUNGICI AI TUOI CONTATTI TELEFONICI/PROFILI SOCIAL (SE NON USI WHATSAPP GUARDA LA LISTA DEI NOSTRI ALTRI PROFILI SOCIAL E CONTATTI SOTTO)

PASSO C. SELEZIONA TUTTI I MATERIALI CHE DESIDERI INVIARCI CLICCANDO SU DI ESSI E INOLTRALI AL NOSTRO PROFILO (SE USI UN SOCIAL MEDIA FALLO IN MODALITÀ PRIVATA) INSIEME ALLA RICEVUTA DELLA LIBERATORIA SULLA PRIVACY

AIUTACI A CLASSIFICARE LE IMMAGINI

L'archivio Aquagranda sarà un archivio collaborativo a tutto tondo: non solo per raccogliere le immagini ma anche per catalogarle in modo efficace. Siamo partiti quest'estate chiedendo il contributo degli abitanti della città di Venezia e abbiamo ricevuto già moltissimo materiale, in particolare foto e video. Queste materiali multimediali sono importanti ma per renderli il più possibile utilizzabili abbiamo bisogno di classificarli. Classificare queste immagini ci permetterà di rendere l'archivio più funzionale per chiunque lo consulterà: faciliterà la ricerca quando si vuole vedere un materiale specifico.

Ad esempio, se volessi cercare tutte le foto fatte di notte, potrò farlo. Lo stesso avverrebbe se cercassi tutte le foto che mostrano delle imbarcazioni.

Questo archivio cresce con il crescere del contributo di chi lo anima e decide di dedicarsi a curare una memoria collettiva per la città, soprattutto per le generazioni future di Venezia.

foto di stefania rossa per archivio

Foto di Stefania Rossa

A quali domande dovrai rispondere per aiutarci a catalogare le immagini?

Ecco qualche esempio. Tutte le domande sono a risposta multipla

  • Dove è ambientata la scena?
  • Ci sono dei pompieri?
  • Ci sono degli animali? Quali?
  • Ci sono degli oggetti? Quali
  • È giorno o notte?
  • Vedi dei ponti?
  • Cosa useresti per attraversare questo luogo con questo livello di marea (senza bagnarti)?

DALL'ARCHIVIO ALLA MOSTRA DIFFUSA

Tutti i contenuti raccolti e resi disponibili attraverso l’archivio saranno nuovamente presentati alla città grazie a una mostra diffusa tra le calli di Venezia, che sarà inaugurata il 21 aprile 2021.I contenuti saranno accessibili attraverso QR code da molti luoghi della città colpiti dalla marea.

Artisti e data-scientist internazionali stanno realizzando opere digitali ispirate ai contenuti dell’archivio, che saranno fruibili ovunque utilizzando il proprio telefonino e nelle sedi del DVRI ospitanti, tra cui: Ismar-Cnr (Palazzo Canonica), Fondazione Querini Stampalia Onlus, Fondazione Ugo e Olga Levi Onlus, Fondazione Bevilacqua La Masa e Conservatorio Benedetto Marcello.

Gli artisti e data-scientist coinvolti sono: Mark Tuters, Carlo Santagiustina, Margarita Maximova, Fabian Kühlein, Armin Pournaki, Tom Willaert, Robin Lamarche-Perrin, Gabriele Colombo e Federica Bardelli

Collateralmente alla mostra diffusa verranno inoltre organizzati workshop e seminari per presentare i dati e la ricerca sul fenomeno dell’acqua alta a Venezia.

Spargi la voce. Aiuta anche altri a partecipare alla nostra ricerca. Condividi l'iniziativa.

#AQUAGRANDAINVENICE

#AQUAGRANDAVENEZIA

UN'INIZIATIVA REALIZZATA DA:

FOUNDING PARTNERS DI SCIENCE GALLERY VENICE

FUNDING PARTNERS DI SCIENCE GALLERY VENICE

CON IL PATROCINIO DI

logo confartigianato

UN PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA

logo unione europea

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER SCIENTIFICI

Applicazione Web realizzata con il supporto di Gabriella Traviglia da Alessandro Descovi · Rubynetti.it.